Danneggiata con liquido infiammabile la saracinesca di una macelleria

131

E’ di probabile origine dolosa il danneggiamento, avvenuto stanotte, della saracinesca di una macelleria sita in via dell’Immacolata.

Intorno alle ore 01,20 personale della Squadra Volante interveniva in via dell’Immacolata per la segnalazione del danneggiamento della saracinesca di un esercizio commerciale adibito alla vendita di carni.

Sul posto si è prontamente recata anche una squadra dei Vigili del Fuoco che ha provveduto a spegnere il principio di incendio che ha interessato la parte inferiore della serranda in alluminio dell’attività commerciale.

L’origine dolosa del gesto è suffragata dal rinvenimento, nelle immediate vicinanze dell’infisso, dei resti di un contenitore di plastica che probabilmente conteneva il liquido infiammabile utilizzato per innescare il fuoco.

Il principio di incendio ha annerito parzialmente l’infisso esterno dell’esercizio commerciale.

Sul posto è intervenuta la Polizia Scientifica che ha provveduto ad effettuare i rilievi tecnici e a repertare i resti del contenitore.

Gli investigatori stanno verificando se il danneggiamento sia correlato con un altro intervento effettuato presso la stessa macelleria qualche ora prima, allorquando gli Agenti della Polizia di Stato hanno fermato una donna italiana, di 29 anni, che aveva tentato di acquistare della merce pagandola con una banconota falsa di € 100. Una ulteriore banconota dello stesso taglio è stata rinvenuta occultata all’interno dell’autovettura della donna. Le banconote false sono state sequestrate e la donna è stata denunziata all’Autorità Giudiziaria.