Alcool somministrato oltre l’orario consentito, barista dovrà pagare oltre 6000 euro

89

Finisce nei guai la titolare di un Bar ubicato in Piazza Mercato che ieri sera ha organizzato un party per gli studenti spagnoli aderenti al progetto Erasmus. Intervengono le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine che accertano la somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito.

Sono quasi le 4 di notte quando, nel corso del servizio di controllo del territorio, gli Agenti notano nel centro storico di Foggia numerosi ragazzi di lingua spagnola aggirarsi in stato di ebbrezza, tenendo in mano bottiglie di birra di vari brand.

Malgrado l’ora tarda, in Piazza Mercato vi è ancora un bar aperto, con all’interno molti avventori ispanici. Sulla porta di ingresso una scritta pubblicizza la serata “Party Erasmus Spagnolo”. In Piazza altri giovani e sul manto stradale bottiglie di birra vuote, abbandonate o rotte.

Al bancone del bar ci sono dei clienti con altre bottiglie quasi piene, intenti a consumarle. Uno di questi ne ha comperato una poco prima dell’ingresso dei Poliziotti. Nelle mani tiene ancora lo scontrino con l’indicazione dell’orario di acquisto: le 4,12.

Gli Agenti si avvicinano alla titolare del bar e, dopo averla identificata, provvedono a contravvenzionarla per avere somministrato, in violazione di legge, bevande alcoliche tra le ore 3 e le ore 6. Adesso dovrà pagare una somma pari ad Euro 6.666,67. Inoltre, verrà segnalata per avere abusato della licenza commerciale.