San Valentino a Vico: Percorso dell’Amore in 15 tappe

162

San Valentino a Vico del Gargano è anche nel “Percorso dell’Amore”: una segnaletica ad hoc, guiderà i visitatori alla scoperta di 15 luoghi del borgo che legano la loro storia al Protettore degli Innamorati, Patrono del paese. Il cammino,che comincerà dalla Chiesa dell’Annunziata dove potrà essere ammirata la mostra fotografica dedicata a San Valentino, condurrà gli innamorati sotto l’Arco di San Valentino, alla Scalinata dell’Amore, a seguire ci si fermerà davanti al fuoco del Falò di San Valentino. Il percorso, naturalmente, proseguirà con l’arrivo al Vicolo del Bacio e, di qui, al Pozzo delle Promesse. Lungo il tragitto, inoltre, sarà possibile ammirare Porta Terra, la Torre di San Valentino, il Museo Trappeto Maratea, il Castello Normanno Svevo e, infine, la Chiesa Madre che custodisce la statua di San Valentino.

TUTTO PRONTO PER IL 14 FEBBRAIO.Il Percorso dell’Amore sarà una sorta di ‘galleria’ a cielo aperto su vicoli, strade, piazze, portali e antiche chiese, luoghi che saranno addobbati da cuori, alloro, arance e limoni. Il 14 febbraio, infatti, assieme a San Valentino, Vico del Gargano celebra anche i suoi splendidi agrumeti che, proprio durante la ricorrenza dedicata agli innamorati, saranno benedetti dal Santo Patrono. La benedizione degli agrumi è uno dei momenti più sentiti e suggestivi della processione che avrà inizio alle ore 11 e porterà la sacra statua del protettore degli innamorati ad attraversare l’intero paese.

INNAMORATI E GOLOSI.Tra gli elementi peculiari del San Valentino vichese, oltre agli agrumi IGP della splendida oasi agrumaria, ci sono anche le altre golosità della tradizione: “il dolce della sposa”, ad esempio, col suo morbido pan di Spagna, la glassa di zucchero e la crema pasticcera; e poila paposcia, il pan-focaccia condito con olio extravergine d’oliva locale e farcito di ogni ben di Dio, dalle olive agli insaccati fino alla marmellata. 

IL PROGRAMMA.Il 13 febbraio, alle ore 17, nell’aula consiliare del palazzo municipale sarà inaugurata la mostra di pittura dedicata alla memoriadi Concetta Di Stefano, artista vichese di grande talento, autodidatta, capace nella sua breve e intensa vita di fare apprezzare le proprie opere anche a critici di livello internazionale.Sulvalore artistico e l’emozione delle immagini, sarà incentrata anche la mostra fotografica dedicata a “San Valentino e il Venerdì Santo a Vico del Gargano” che sarà inaugurata il 13 febbraio nella Chiesa dell’Annunziata.

Sempre giovedì 13 febbraio, inoltre, l’auditorium Lanzetta dalle ore 18 ospiterà la presentazione del libro “Il Gargano in Tavola”: il volume di Grazia Galante è un vero e proprio vademecum di ricette della cucina garganica di ieri e di oggi, con approfondimenti storici, curiosità e procedimenti per la preparazione di moltissimi piatti tipici.Il 14 febbraio prenderà il via la terza edizione del Mercatino di Terrarancia, con tre giornate in cui saranno protagoniste le eccellenze enogastronomiche del Gargano. Un bacio, una promessa d’amore, una fotografia a immortalare un istante di eternità: il 14 febbraio, le coppie che si recheranno al Vicolo del Bacio e al pozzo delle promesse potranno partecipare al concorso per vincere una vacanza di una settimana a Calenella, uno dei due affacci di Vico del Gargano sulla costa assieme a San Menaio, l’altra frazione balneare del paese.

LA PROCESSIONE. La statua di San Valentino, il 14 febbraio alle ore 11, sarà portata in solenne processione per le vie del paese. Intenso ed emozionante il momento consacrato alla benedizione degli agrumeti. Alle 18, la Chiesa Madre accoglierà la Santa Messa degli Agricoltori e, a alle ore 19.30, ospiterà il concerto di solidarietà “Un dono dal cielo” eseguito dalla Fanfara dell’Aeronautica Militare.Alle ore 20, spettacolo di fuochi pirotecnici in Piazza San Domenico. Sabato 15 febbraio, oltre alla seconda giornata di Terrarancia, alle 20.30 nell’auditorium Lanzetta si terrà lo spettacolo teatrale “San Valentino nel Cuore”.Il Percorso dell’Amore è un’iniziativa organizzata da CNA in collaborazione con la Proloco di Vico del Gargano e il patrocinio del Comune di Vico del Gargano.