Margherita di Savoia: Coronavirus, posti di blocco e controlli a tappeto dei carabinieri.

86

Continuano anche a Margherita di Savoia (BT) i controlli serrati dei carabinieri della Compagnia di Cerignola volti a verificare il rispetto delle misure di contenimento del covid-19, accertando in particolare la legittimità degli spostamenti sul territorio e l’osservanza delle prescrizioni circa le permanenze domiciliari, quando previste, e circa l’apertura degli esercizi commerciali.

Ad oggi i carabinieri di Margherita di Savoia, nel corso degli appositi servizi svolti nella città delle saline, attuando anche veri e propri posti di blocco, hanno identificato oltre 110 persone, acquisendo le relative autocertificazioni.

A Margherita di Savoia sono state denunciante a piede libero per “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità” (art. 650 c.p.) 33 persone perché non hanno rispettato quanto previsto dai recenti Decreti governativi finalizzati a contenere i rischi di contagio. Tra le persone denunciate ci sono anche due uomini, di 44 e 47 anni, che ieri mattina, in una traversa di corso Vittorio Emanuele, si stavano intrattenendo a chiacchierare, uno dei due sorseggiando una birra.

I carabinieri esortano i cittadini a restare nelle proprie abitazioni e ad evitare, quanto più possibile, gli spostamenti nonché ad adottare le cautele diffuse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dal Ministero della Salute.