Scoperto “market casalingo” di merce di sospetta provenienza

95

Nella giornata del 18 aprile, Agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti, nel corso di un servizio rivolto al contrasto dei reati predatori hanno denunciato in stato di libertà tre persone, una donna e due uomini foggiani per acquisto di cose di sospetta provenienza.

Intorno a mezzogiorno gli Agenti delle Volanti notavano un via vai di persone presso un’abitazione privata sita nel quartiere  Candelaro.

Da una più attenta osservazione  all’esterno della predetta abitazione, vi era a un uomo che caricava dei cartoni di merce su un’autovettura.

Contestualmente gli Agenti entravano all’interno dell’appartamento e dopo aver identificato la proprietaria, nella sala da pranzo notavano una notevole quantità di merce alimentare.

Tutti gli  alimenti presenti nell’appartamento, 40 confezioni di tortelloni, nonché due  prosciutti crudi e 14 scatoloni contenenti merendine venivano sottoposti a sequestro e affidati in custodia ad una ditta alimentare, unitamente ad altri  cartoni contenenti 28  prosciutti che venivano rinvenuti e sequestrati a bordo di un autocarro presente all’esterno dell’abitazione.

A bordo di altra in  autovettura venivano sequestrati altri 6 prosciutti crudi.

La proprietaria dell’appartamento e i rispettivi conduttori degli autoveicoli trovati all’esterno dell’abitazione con la merce a bordo, non erano in grado di dare spiegazioni o riferimenti circa l’acquisto dei prodotti alimentari, pertanto venivano denunciati alla locale Procura della Repubblica, inoltre agli stessi veniva contestata la violazione alle norme di contenimento COVID-19.