Landella comunica i numeri sui buoni spesa

81

Di seguito la dichiarazione del Sindaco Landella:

«2.443 domande accolte, 751.588,00 euro erogati. Potrebbero bastare questi numeri per riassumere l’importante lavoro svolto dall’amministrazione comunale nell’erogazione dei buoni alimentari a favore dei tantissimi cittadini bisognosi della nostra città, in seguito all’emergenza determinata dal Coronavirus. Un lavoro attento, costante, scrupoloso da parte degli assistenti sociali e da parte degli agenti della Polizia locale che hanno ascoltato ogni utente e distribuito buoni spesa e pacchi alimentari raccolti dalle associazioni di volontariato, grazie ala disponibilità di diversi supermercati e alla generosità di molte aziende del nostro territorio. Sono proprio i numeri, d’altra parte, a raccontare l’impegno che in queste settimane abbiamo profuso per soccorrere il crescente disagio sociale maggiormente manifestatosi nella nostra comunità: 8.900 gift card acquistate, dal valore di 5 e 7 euro, per 50.300 euro; 70mila buoni cartacei o telematici, dal valore di di 5 e 7 euro, acquistati per 390mila euro; altri 70mila buoni cartacei acquistati per la crescente richiesta da parte dei cittadini, per 380mila euro. Le domande pervenute sono state lavorate dalle assistenti sociali che hanno provveduto ad ascoltare ogni utente ammesso alla prima fase amministrativa. Successivamente, tutti coloro che sono risultati aventi diritto alla misura economica di solidarietà alimentare sono stati contattati telefonicamente dai dipendenti comunali incaricati, ed invitati in numeri di circa  15/30 beneficiari all’ora presso i plessi stabiliti del Palmisano e dell’ ex asilo Chiara Lubik , che sono stati preventivamente sanificati e resi idonei al ricevimento del pubblico, per il ritiro dei buoni spesa. I beneficiari sono stati accolti dalla  Polizia locale, incaricata del servizio d’ordine e di  antiassembramento, e dal  personale comunale preposto alla distribuzione dei buoni spesa e dei pacchi alimentari raccolti dalle associazioni di volontariato durante le donazioni effettuate nei fine settimana presso i supermercati di Foggia o donati dalle aziende. Insomma, un bel concorso di disponibilità da parte di tutti, anche da tanti cittadini con offerte sia in denaro che in generi alimentari, a cui va il mio particolare ringraziamento, che, ancora una volta, ha svelato il grande cuore che Foggia sa testimoniare nei momenti di bisogno. Per questo, infine, tengo particolarmente ad esprimere la mia gratitudine a tutti i dipendenti comunali che si sono prodigati in questo instancabile impegno di solidarietà, agli esercizi commerciali che hanno risposto alle convenzioni per la distribuzione dei buoni spesa, alle aziende che hanno donato i loro beni e servizi e che meritano di essere citate: Anna Albano, Ance Foggia, Barilla, B&B l’etoile, Cinzia Olearia,  Comunità cinese, Dipendenti Amgas, Epta service laboratorio analisi, Favellato, Farmacia Santa Rita, Ico Industria cartone ondulato di Foggia, Molini De Vita, Princes industrie alimentari, Rosso Gargano, Santacroce. Grazie a tutti».