Riprendono le visite degli SCAP: nel 2018 le quattro sedi della ASL Foggia hanno preso in carico 12.473 bambini

70

Sono riprese le visite pediatriche presso gli ambulatori S.C.A.P., i Servizi di Consulenza Ambulatoriale Pediatrica della provincia di Foggia.

Lo annuncia il Direttore Generale della ASL Vito Piazzolla: “Siamo felici di poter riaprire al pubblico il Servizio che, durante il periodo acuto della emergenza sanitaria, abbiamo dovuto, necessariamente, trasformare in consulenza telefonica”.

Avviato dalla Regione Puglia nel 2017, il progetto S.C.A.P. è diventato, in provincia di Foggia, una realtà consolidata che consente all’utenza di avere a disposizione il pediatra di famiglia sette giorni su sette.

Si tratta di una formula innovativa di integrazione tra Ospedale e Territorio che agevola la gestione dell’assistenza pediatrica all’interno dei Pronto Soccorso: il Servizio, attivo il sabato, la domenica, nei giorni festivi e pre-festivi, si rivolge ai bambini di età compresa tra 0 e 14 anni che vi giungono in codice bianco.

Nello S.C.A.P. è operativo, per ogni turno, un medico pediatra affiancato da un infermiere. Ciò garantisce la continuità con i pediatri di famiglia che hanno in carico i bambini durante la settimana.

Il mio ringraziamento – continua Piazzolla – va ai medici pediatri e agli infermieri che assicurano il servizio con adesione volontaria e che hanno continuato a farlo anche nel periodo Covid, seppure con le limitazioni previste dalle normative per il contenimento del contagio.

Insieme ai medici di Medicina Generale e della Continuità Assistenziale, hanno assicurato un importante contributo nella gestione di una situazione tanto straordinaria da non avere precedenti a nostra memoria. Un lavoro sinergico, svolto in continuità con i Servizi aziendali, grazie al quale è stato possibile monitorare e contenere la diffusione del contagio. L’emergenza, però, non è ancora finita. Per evitare pericolose code e affollamenti, dovranno, pertanto, essere rispettate precise procedure di sicurezza in tutti i servizi aziendali, compresi gli S.C.A.P.”.

L’accesso all’ambulatorio pediatrico dovrà essere anticipato da un contatto telefonico ai seguenti recapiti:

S.C.A.P. Foggia, c/o Azienda Ospedaliera Universitaria Ospedali Riuniti: 0881-736343;

S.C.A.P. Cerignola, c/o Ospedale “G. Tatarella”: 0885-419868;

S.C.A.P. San Severo, c/o Ospedale “Masselli Mascia”: 0882-200576;

S.C.A.P. Manfredonia, c/o Ospedale “San Camillo de Lellis”: 0884-510318.

Gli orari restano invariati. Gli SCAP sono operativi nei giorni festivi e prefestivi, dalle ore 8,00 alle ore 20,00.

Per l’accesso all’ambulatorio sono previste le procedure pre-triage, con rilevazione della temperatura all’ingresso dei Presidi Ospedalieri.

Qualora si dovesse rilevare una temperatura superiore a 37,5°, il paziente non accederà direttamente allo SCAP, ma seguirà il percorso COVID previsto dall’Ospedale.

L’accesso all’ambulatorio dovrà avvenire nel rispetto delle normative igienico sanitarie che prevedono l’utilizzo della mascherina chirurgica e la disinfezione delle mani, non solo per i bambini, ma anche per gli accompagnatori.

Dati operatività

Nel 2018 sono stati presi in carico dagli S.C.A.P. della ASL Foggia complessivamente 12.473 bambini.

Solo per 819 bambini è stato necessario il trasferimento in Pronto Soccorso:

  • Foggia 4.449 accessi con 222 invii al Pronto Soccorso
  • Cerignola 3.024 accessi con 402 invii al Pronto Soccorso
  • Manfredonia 2515 accessi con 50 invii al Pronto Soccorso e 15 proposte di ricovero
  • San Severo 2485 accessi con 145 invii al Pronto Soccorso.

I dati confermano l’importante funzione di filtro che il Servizio svolge, a garanzia dell’appropriatezza delle prestazioni ambulatoriali per i piccoli pazienti a bassa priorità che accedono ai Pronto Soccorso.

I dati del 2019, in corso di elaborazione, registrano un notevole incremento rispetto all’anno precedente.