La nonnina di San Marco in Lamis di 98 anni ha sconfitto il Covid

35

Raffaella ce l’ha fatta. A 98 anni l’arzilla nonnina di San Marco in Lamis è stata dimessa dalla struttura di Malattie infettive universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia, diretta dalla prof.ssa Teresa Santantonio.
Nel video registrato dallo staff sanitario Raffaella esulta e saluta i suoi angeli custodi consapevole del grande risultato raggiunto. Nonostante le numerose patologie croniche concomitanti, è rimasta sempre lucida per la lunga durata del ricovero e ha risposto bene​alle terapie impostate dai medici fino alla guarigione e alle sue dimissioni dopo un ricovero di circa due mesi dopo il ricovero per polmonite da Sars-Cov-2.

Sul fronte dei trattamenti farmacologici contro il Coronavirus, è recente la pubblicazione sul Journal Medical Virology di un lavoro sul potenziale utilizzo del Baricitinib, un farmaco usato normalmente per il trattamento dell’artrite reumatoide, nel trattamento del Covid-19: autori del lavoro, la prof.ssa Teresa Antonia Santantonio e il prof. Sergio Lo
Caputo della struttura di Malattie infettive universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia, il prof. Gaetano Corso di
Biochimica clinica e direttore dei laboratori di Analisi del
Policlinico Riuniti e il prof. Mario Clerici,​ immunologo dell’Università di Milano.
Da tutto il Policlinico Riuniti va un grande in bocca al lupo alla nostra nonnina Raffaella

Ha sconfitto il Covi a 98 anni la nonnina di San Marco in Lamis

Raffaella ce l'ha fatta. A 98 anni l'arzilla nonnina di San Marco in Lamis è stata dimessa dalla struttura di Malattie infettive universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia, diretta dalla prof.ssa Teresa Santantonio.Nel video registrato dallo staff sanitario Raffaella esulta e saluta i suoi angeli custodi consapevole del grande risultato raggiunto. Nonostante le numerose patologie croniche concomitanti, è rimasta sempre lucida per la lunga durata del ricovero e ha risposto benealle terapie impostate dai medici fino alla guarigione e alle sue dimissioni dopo un ricovero di circa due mesi dopo il ricovero per polmonite da Sars-Cov-2.Sul fronte dei trattamenti farmacologici contro il Coronavirus, è recente la pubblicazione sul Journal Medical Virology di un lavoro sul potenziale utilizzo del Baricitinib, un farmaco usato normalmente per il trattamento dell’artrite reumatoide, nel trattamento del Covid-19: autori del lavoro, la prof.ssa Teresa Antonia Santantonio e il prof. Sergio LoCaputo della struttura di Malattie infettive universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia, il prof. Gaetano Corso diBiochimica clinica e direttore dei laboratori di Analisi delPoliclinico Riuniti e il prof. Mario Clerici, immunologo dell’Università di Milano.Da tutto il Policlinico Riuniti va un grande in bocca al lupo alla nostra nonnina Raffaella

Pubblicato da Foggia TV su Giovedì 25 giugno 2020