Erogazione del Contributo Straordinario COVID 19: conclusa la prima fase

55

La ASL Foggia sta concludendo la prima fase di erogazione del Contributo Straordinario COVID 19 in favore delle persone in condizioni di gravissime disabilità e non autosufficienza.

Le persone ammesse al beneficio sono complessivamente 1.021.

I Distretti Socio Sanitari, competenti per territorio, hanno disposto l’erogazione del contributo, relativo al quadrimestre gennaio-aprile 2020, per le prime 608 persone aventi diritto.

Si prevede di concludere questa prima fase entro fine luglio.

Il contributo mensile ammonta a 800 euro. Si chiarisce che, a coloro che sono già titolari della misura economica “Red 3.0 Care giver”, è stata riservata una quota integrativa di quanto già percepito.

Il sussidio economico è finalizzato all’assistenza e alla cura a domicilio di persone in condizione di gravissima disabilità che, non essendo in grado di compiere autonomamente gli atti quotidiani della vita, hanno bisogno di un’assistenza continua.

Nel promuovere la domiciliarità – spiega il Direttore Generale Vito Piazzollail sussidio si conferma uno strumento strategico, soprattutto in questa fase emergenziale, poichè consente di assistere le persone altamente fragili all’interno del proprio contesto familiare e sociale riducendo, di conseguenza, il ricorso ai ricoveri in strutture residenziali”.

I distretti sono già al lavoro per consentire nel più breve tempo possibile anche l’erogazione della seconda tranche (maggio-luglio 2020) e per allargare la platea dei beneficiari anche alle persone che lo scorso anno hanno presentato la domanda, sono state ammesse al beneficio, ma non hanno ottenuto il finanziamento per esaurimento del fondo economico.