ATAF: dal 1 agosto al via i rimborsi covid

49

Al via le procedure necessarie impartite da ATAF SpA per il ristoro degli abbonamenti al servizio di trasporto pubblico, non utilizzati a seguito dell’emergenza Covid.

A partire dal 1 agosto, infatti, potranno essere presentate le richieste di rimborso parziale degli abbonamenti non fruiti nel periodo di lockdown. La modulistica potrà essere ritirata presso gli sportelli della biglietteria presso il Terminal “Vincenzo Russo” o scaricata dal sito aziendale www.ataf.fg.it nella sezione “News traffico”.

Le domande e i documenti da allegare potranno essere consegnati, senza limite di scadenza, presso la biglietteria indicata, che ne rilascerà ricevuta, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30.

Il rimborso, riconosciuto entro 30 giorni dalla presentazione delle istanze, consisterà in un “voucher” da spendere, quale buono sconto, in occasione dell’acquisto di un nuovo abbonamento ai mezzi ATAF. Hanno diritto al rimborso i “pendolari” del trasporto pubblico, ovvero coloro che utilizzano i mezzi di trasporto per ragioni di lavoro o studio, o persone che abbiano contratto il Covid (e siano stati sottoposti, quindi, a quarantena) e che abbiano avuto un abbonamento in corso di validità, nel periodo compreso tra il 10 marzo e il 17 maggio 2020.

La procedura arriva in seguito alla conversione in legge del Decreto Rilancio e alle note interpretative fornite da ASSTRA sul piano nazionale.

Per ricevere le informazioni ufficiali e restare sempre aggiornati su ATAF, è possibile scaricare gratuitamente da smartphone, tablet o pc l’applicazione di messaggistica gratuita Telegram e iscriversi al canale ATAF Comunica.