Ottavio de Stefano a tutto swing, a Castelluccio per il festival dei monti dauni

60

Dopo la tre giorni nel segno del jazz ad Orsara di Puglia, il Festival dei Monti Dauni si sposta a Castelluccio dei Sauri, in Piazza Cesare Battisti, giovedì 6 agosto, con l’atteso concerto di Ottavio de Stefano.

            L’evento, che si svolge in collaborazione con il Comune di Castelluccio dei Sauri e la Pro Loco, vedrà protagonista Ottavio, l’amatissimo “Michael Bublè italiano”, talentuoso crooner foggiano, arrivato secondo ad Amici nel 2012.

            Swing, jazz, stile e classe da vendere: sono questi gli elementi che contraddistinguono lo spettacolo, in cui il giovane artista sarà supportato dalla OdS Band: Marco Contardi al piano, Luciano Pannese al basso, Antonio Piacentino alla tromba, Luigi Acquaro al sax e Leo Marcantonio alla batteria.

            Ottavio de Stefano ha recentemente raccolto grande successo grazie a un interessante progetto discografico a tema natalizio, a cui hanno preso parte diversi musicisti professionisti della nostra terra, un progetto personale sia nel repertorio sia negli arrangiamenti, un album arrivato dopo molti sacrifici e dopo aver realizzato, qualche anno fa, un disco con la Universal, tour ed importanti esperienze televisive e musicali in tutta Italia e anche all’estero.

            Ottavio non ha mai perso la testa, anche nel momento di maggior notorietà nazionale, arrivata a 19 anni quando, dalla nota trasmissione televisiva di Maria De Filippi, uscì secondo, tra le polemiche del pubblico che lo ha sempre amato moltissimo. La disciplina sportiva e una sana educazione familiare gli hanno consentito di focalizzare ancora meglio una sua identità musicale ben precisa.

            Al concerto si accede indossando la mascherina, con ingresso libero fino ad esaurimento posti.