A Candela i migliori anni della musica italiana con il festival dei monti dauni, fade out band e veronica liberati

64

I migliori anni della nostra vita, cantava Renato Zero negli anni Novanta, citato poi da un celebre varietà televisivo di prima serata. Ed è a questa idea che si ispira il prossimo spettacolo in programma per il Festival dei Monti Dauni, domenica 9 agosto, in Piazza Plebiscito, a Candela.

            Il progetto è della Fade Out Band di Francesco Magistro, Luciano Pannese, Stefano Capasso e Giuseppe Sereno, che per l’occasione accompagnerà due grandi voci: quella del sipontino Michele Bottalico, e quella di Veronica Liberati, protagonista di note trasmissioni, da “Ti lascio una canzone” su RAI 1 a “All Together Now”.

            Veronica nel 2009 prese parte a tutte le 9 puntate dello show di Antonella Clerici, come interprete anche insieme ad importanti artisti come: Fausto Leali, Ruggeri, Cocciante, Mario Biondi, Alessandra Amoroso, Minghi, Malika Ayane, Renato Zero e altri e vinse il “Premio della Critica” con l’interpretazione di “Almeno Tu nell’Universo”. Nel 2019 partecipa alla trasmissione “Amici” condotta da Maria de Filippi e alla prima edizione del talent televisivo “All Together Now”, su Canale 5, qualificandosi seconda e risultandone la vincitrice morale.

            Lo spettacolo “I Migliori Anni”, che unisce la musica e il varietà, ha lo scopo di far rivivere gli anni più belli della musica attraverso una selezione dei brani più significativi dagli anni Sessanta ad oggi, dimostrando però che la memoria non è soltanto nostalgia. La scaletta delle canzoni diventa uno spunto per rievocare eventi e personaggi del periodo e, in alcuni momenti, lo spettacolo diventa interattivo trasformandosi in un vero e proprio gioco con il pubblico. La maestria dei musicisti della band, la creatività degli arrangiamenti e il carisma dei due cantanti protagonisti fa il resto, garantendo uno spettacolo che è molto più di un semplice concerto.

            All’evento si accede indossando la mascherina, con ingresso libero fino ad esaurimento posti.