Polizia di stato arresta sanseverese per evasione

119

In data 25 agosto u.s., Agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine di Bari e del Commissariato di P.S. di San Severo hanno tratto in arresto un uomo sanseverese di 37 anni, per il reato di evasione dagli arresti domiciliari e lo hanno denunciato per furto aggravato ai danni di due donne, nonché estorsione, danneggiamento e maltrattamenti in famiglia in danno dell’anziana madre.

In particolare gli Agenti sono intervenuti su richiesta della sorella dell’evaso, in quanto il predetto che fa uso di stupefacenti, si era presentato presso la sua abitazione per fare richiesta di denaro, ciò accadeva dopo aver messo a soqquadro e danneggiato le suppellettili nell’abitazione della madre, ove domicilia.

Gli Agenti giungevano presso l’abitazione ove il giovane era detenuto agli arresti domiciliari e ne constatavano l’assenza, inoltre verificavano i danneggiamenti prodotti dal medesimo andato in escandescenze perché non aveva ottenuto il denaro richiesto alla madre.

Altre pattuglie nel frattempo si mettevano alla ricerca dell’evaso, il quale nel frattempo, aveva approfittato per commettere altri reati ai danni di due signore.

Ad una strappava la borsa, mentre l’altra, riusciva ad opporre resistenza trattenendo la borsa, ma veniva trascinata a terra violentemente, riportando un trauma ed escoriazioni.

Le ricerche del malfattore si concludevano positivamente in quanto l’uomo veniva bloccato nelle immediate vicinanze della sua abitazione e tratto in arresto.

Dopo le formalità di rito veniva condotto presso la locale casa Circondariale di Foggia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.