Progetto ‘una lettura al giorno…’ al Policlinico Riuniti di Foggia

72

È stata rinnovata per tre anni la convenzione tra il Policlinico Riuniti di Foggia e le associazioni di volontariato ‘Confraternita di Misericordia’, il ‘Centro di Servizio al Volontariato (CSV)’ e il ‘Centro Studi e Volontariato di Capitanata (Ce. S. e Vo. Ca.)’ per l’attuazione del progetto ‘ Una lettura al giorno…’ da avviare nella biblioteca dell’azienda ospedaliera foggiana già inaugurata nel 2018 e intitolata a ‘Lory Marchese’.

L’obiettivo è offrire nuovi servizi per migliorare l’accoglienza dei degenti e delle loro famiglie, un bene prioritario e centrale a cui l’azienda ospedaliera non vuole rinunciare: negli anni, a questa iniziativa, si sono affiancati momenti di aggregazione e di valorizzazione dei momenti culturali passati attraverso il prestito bibliotecario in corsia, attività di animazione per bambini e ragazzi e le letture di gruppo in corsia.

<Mi piace sottolineare il ruolo centrale dei volontari del terzo settore, delle associazioni e del servizio civile che in questi anni si sono impegnati per regalare ai nostri pazienti una fetta di ‘quotidiana normalità’ mettendo a disposizione competenze e tempo libero – illustra il direttore generale del Riuniti Vitangelo Dattoli -: la disponibilità e l’umanità di chi in questi anni ci sostiene e continuerà a farlo è veramente encomiabile. È putroppo risaputo che la lettura non trova molto spazio nella vita frenetica della gente, immersa in mille impegni, ma la routine dei pazienti e delle famiglie costrette a passare ore, giorni o a volte addirittura mesi in ospedale assume contorni diversi e questi momenti di svago e impegno letterario possono diventare una bolla di leggerezza e serenità per tutti. Per questo il Policlinico non può che accogliere con immensa gioia la proposta di rinnovo di iniziative sensibili e profonde come queste>.

Per quest’anno la convezione si arrichirà di ulteriori attività comuni rivolte ad un’utenza trasversale come i video/audio letture di brani dei classici delle letteratura e di fiabe registrati dai volontari della Misericordia e caricati su un canale dedicato intitolato ‘Biblioteca in ospedale Foggia’, oppure animazione culturale in biblioteca, la biblioteca diffusa, ossia piccole postazioni nei reparti e la promozione e allestimento di una biblioteca anche nell’ospedale ‘Lastaria’ di Lucera. Da sempre il Policlinico risponde in maniera efficiente alla domanda di assistenza da parte dei cittadini rivolgendo attenzione anche ai bisogni psicologici e sociali degli assistiti coinvolgendo il più possibile le associazioni di volontariato del territorio sempre motivate da spirito di carità e fraternità cristiana, impegnate nella promozione del mutuo soccorso, della lettura, della valorizzazione del patrimonio culturale, materiale e immateriale del territorio e nella crescita della collaborazione tra le realtà territoriali. Anche durante l’emergenza Covid-19 non si è interrotto il servizio culturale all’interno del Policlinico con l’iniziativa  della Misericordia ‘LeggiAmo per te’ per garantire le audio e video letture di classici della letteratura e fiabe a tutti i degenti, famigliari, operatori sanitari.

<La biblioteca ospedaliera “Lory Marchese” rappresenta una risorsa importante, non solo in ambito sanitario, ma per l’intero territorio. Questo servizio – spiega il presidente del CSV Foggia Pasquale Marchese –, gestito interamente dai volontari della Confraternita della Misericordia di Foggia e dai giovani in servizio civile del Ce.S.eVo.C) finalizzato ad alleviare la degenza dei pazienti attraverso la lettura di un buon libro, incarna appieno la cultura del dono e della solidarietà. Per tale motivo, dopo la positiva esperienza realizzata presso il Policlinico Riuniti di Foggia, abbiamo chiesto e ottenuto di poter ampliare il progetto, fornendo libri e letture come sostegno terapeutico anche presso l’ospedale “Lastaria” di Lucera. È la risposta di un volontariato attento ai nuovi bisogni, capace di cogliere e partecipare alla realizzazione di nuovi servizi, rivolti in particolare ai cittadini in condizioni disagiate”.

Modalità organizzative del servizio: la biblioteca sarà aperta al pubblico che accede in ospedale (degenti, visitatori, operatori, sanitari e volontari) per il prestito e la consultazione dei testi che periodicamente saranno implementati; lo stesso servizio sarà disponibile in corsia con corner allestiti dalle associazioni e coordinati da volontari. Per l’iniziativa ‘LeggiAmo per te’ l’azienda ospedaliera metterà a disposizione tablet a degenti, famigliari e operatori sanitari. L’animazione culturale in biblioteca prevede letture pubbliche e presentazioni di libri con la collaborazione di associazioni culturali esterne al Policlinico e librarie del territorio; ci sarà la promozione del volontariato in corsia con il coinvolgimenti dei giovani del servizio civile; biblioteca diffusa con l’allestimento di corner direttamente nei reparti indicati dall’azienda ospedaliera per ridurre la distanza fisica tra libri e degenti e un allestimento presso l’ospedale ‘Lastaria’ di Lucera che replicherà le attività e i servizi del Policlinico Riuniti. Per tutte le iniziative descritte saranno attuati i protocolli di sicurezza previsti per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro come il DPCM del 7 agosto 2020 impone.