Landella, in arrivo nuove disposizioni anti-covid

89

«I continui nuovi casi di contagio che si registrano a Foggia richiedono nuove misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia, per questo farò ricorso ad un’ulteriore ordinanza sindacale per rendere obbligatorio l’uso della mascherina tutti i giorni, non solo quindi il fine settimana e i giorni festivi, nelle aree centrali della città, con il divieto di consumare bevande all’aperto su tutto il territorio comunale con il fine di scoraggiare gli assembramenti. I dispositivi di prevenzione saranno estesi anche al “quartiere Ferrovia”, per la maggiore mobilità delle persone che lo caratterizza, in aggiunta alla maggiore aggregazione di cittadini extracomunitari che pone costantemente problemi di ordine pubblico, come evidenziato dagli ultimi atti di violenza sessuale, nei confronti di una donna, e di aggressione ad agenti della Polizia Locale. La situazione, in questa area molto sensibile della città, è stata al centro di un tavolo tecnico convocato nel pomeriggio di ieri da Sua Eccellenza il Prefetto Raffaele Grassi, che ringrazio, a cui hanno preso parte, unitamente ai rappresentanti delle forze dell’ordine, anche i dirigenti del Dipartimento di prevenzione della Asl di Foggia che hanno assicurato il loro impegno a controllare la regolarità igienico-sanitaria delle attività commerciali presenti nella zona, in aggiunta al rafforzamento dell’attività di vigilanza garantita dal gruppo interforze (composto da polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale), la cui azione ha già prodotto risultati significativi. Ciò nonostante, purtroppo Foggia è continuamente esposta, come accade nelle zone dell’area ferroviaria di molte altre città italiane, ai disagi sociali provocati dalla numerosa concentrazione di extracomunitari, favorita dalla scellerata politica sull’immigrazione del Governo nazionale, le cui conseguenze ricadono sulle amministrazioni locali e le forze dell’ordine impegnate quotidianamente a fronteggiarne il degrado».