ATAF. Sui bus rispettiamo le regole: mascherine obbligatorie. Serve responsabilità

38

Quasi al termine della prima settimana di scuola per gli studenti della città di Foggia, ATAF SpA ribadisce l’importanza del rispetto dell’obbligo di mascherina a bordo. “Come evidenziato anche dalle diverse ordinanze sindacali che indicano l’utilizzo della mascherina come fondamentale fattore di prevenzione in questa fase, – spiega l’azienda – anche sui mezzi del trasporto pubblico persiste l’obbligo di utilizzo a bordo e nelle fasi di salita e discesa dalle vetture. Ci appelliamo al senso di responsabilità dei cittadini, degli studenti e delle famiglie”. Le regole ci sono e sono molto chiare. L’azienda fa di tutto per farle rispettare ma sono in primis i viaggiatori che devono avere buon senso e rispettare la propria salute e quella degli altri, così come bisogna rispettare i mezzi, in attesa dell’arrivo delle nuove macchine.

            I nuovi autobus annunciati arriveranno. Purtroppo sussistono ritardi causati dall’emergenza pandemica e politiche regionali e nazionali poco attente ai problemi reali del trasporto pubblico. Anche all’azienda – spiega il CdA – gioverebbe usufruire quanto prima delle nuove vetture, anche per tutelare le condizioni di lavoro dei propri dipendenti ma qui lavoriamo e non abbiamo tempo per polemiche sterili”.

            A tal proposito ATAF, infine, risponde a qualche voce circolata sul web, riguardante il corso altalenante delle lezioni scolastiche in presenza in questo anno così particolare. Ma ribadisce che l’abbonamento studentesco non ha validità solo sui bus scolastici bensì su tutte le linee Ataf per tutto l’anno, per cui gli studenti abbonati possono viaggiare anche all’infuori delle corse che li portano a scuola, tra l’altro con costi tra i più bassi sul territorio nazionale.