Il Covid-19 non ferma il Teatro della Polvere: ripartono corsi e laboratori (in sicurezza)

33

Ripartono, in totale sicurezza, le attività laboratoriali del Teatro della Polvere di Foggia. In attesa di definire il cartellone teatrale della stagione 2020-2021, il teatro di via Nicola Parisi è pronto ad accogliere – nel pieno rispetto delle norme anti-Covid – i corsisti che, da novembre a maggio prossimo, frequenteranno i laboratori teatrali proposti.

“Possiamo ufficialmente comunicare che le attività laboratoriali riprenderanno regolarmente e in tutta sicurezza, nel rispetto rigoroso dei più aggiornati protocolli anti-contagio”, annuncia il responsabile dei laboratori e presidente del Teatro della Polvere, Stefano Tornese.

“Non solo la crisi pandemica non ci ha fermato, ma ci ha spinto a riqualificare la progettualità di tutti i nostri corsi, con l’inserimento di nuovi docenti e un rinnovo completo dei programmi e del training. L’obiettivo sarà non solo continuare ad offrire una formazione di qualità, ma anche dimostrare che nelle situazioni più critiche ne usciamo fortificati”.

Due le classi previste per i corsi indirizzati a studenti e appassionati dell’arte teatrale: il corso base (iscrizioni libere senza limitazioni per età; non è richiesta esperienza pregressa) e il corso avanzato (riservato ai ‘promossi’ dal corso base o su provino). Il laboratorio intende preparare i corsisti alla scena performata, lavorando sul versante fisico, tecnico ed emotivo dell’esperienza teatrale.

Durante il percorso, questi aspetti verranno affrontati con un approccio integrato nei vari moduli previsti: tecniche di recitazione; costruzione del personaggio; training e tecnica del movimento; dizione e training vocale. Le lezioni si svolgeranno, il martedì e giovedì per il corso base, ed il lunedì, mercoledì e venerdì per il livello avanzato. Al termine del percorso, è previsto uno spettacolo dimostrativo. Per conoscere da vicino la realtà del Teatro della Polvere e tutte le sue proposte è previsto uno speciale open stage (appuntamento il 24 ottobre, dalle 9.30 alle 19.45), con una lezione aperta, libera e gratuita in cui toccare con mano l’esperienza teatrale.

A seguire i corsisti per tutto il percorso laboratoriale sarà un gruppo di professionisti del settore: tra questi, l’attrice e regista Mariangela Conte, diplomata all’Accademia Teatrale ‘Sofia Amendolea’ di Roma, l’autore teatrale e linguista Marcello Strinati, l’attore e regista Mimmo Padrone, diplomato all’Accademia Teatrale ‘Galante – Garrone’ di Bologna, e Alberto Curci, danzatore e coreografo.

Ad arricchire l’offerta dei laboratori TdP saranno, anche quest’anno, il Laboratorio teatrale per bambini e ragazzi (tre differenti classi previste: ‘Pulcini’ 3-5 anni; ‘Bambini’ 6-11 anni; ‘Ragazzi’ 12-16 anni) ed il Laboratorio Over (da 35 anni in su, con incontri a cadenza settimanale, ogni lunedì). Non mancherà il Corso di Dizione e Fonetica, tenuto da Marcello Strinati, con appuntamenti a cadenza settimanale, ogni venerdì.

“Quest’anno così difficile per il mondo intero ci ha regalato l’opportunità di capire quanto sia importante e quanto ci manca il contatto con gli altri: abbracci, strette di mano e persino un bel contrasto faccia a faccia. Scambi di emozioni di cui per natura non possiamo fare a meno. Abbiamo dovuto mettere da parte tutto questo, ma noi non abbiamo dimenticato che il teatro può ancora regalarci queste sensazioni di cui abbiamo bisogno”, conclude Tornese. “E può farlo in tutta sicurezza, nel rispetto di quelle semplici regole. Senza paura”.