Grido di allarme dei pediatri in Puglia: chiudere le scuole per 14 giorni

143

Sospensione delle lezioni scolastiche per 14 giorni e riorganizzazione del sistema dei test, con l’utilizzo del tampone rapido da fare direttamente a scuola per il rientro degli studenti in isolamento.

E’ questa, secondo quanto anticipa Ansa, la proposta di Luigi Nigri, referente pugliese e vicepresidente nazionale della Federazione italiana medici pediatri (Fimp) avanzata, ieri sera, durante un incontro con il governatore Michele Emiliano e l’assessore alla Salute, Pierluigi Lopalco.

Secondo i pediatri pugliesi occorre una pausa di tutte le scuole, per almeno due settimane, per riorganizzarsi e dare il via libera ai test rapidi da eseguire direttamente nelle scuole per evitare alle famiglie i disagi e le attese per prenotare un tampone. La Regione Puglia sta valutando l’ipotesi.