Il Palermo sgambetta i rossoneri

46

Riparte con una sconfitta di misura il cammino dei satanelli di Marchionni (oggi squalificato, sostituito da Cau), che pagano pegno AL “Renzo Barbera” di Palermo nonostante la discreta prestazione sciorinata e le buone occasioni create.
Sconfitta maturata nella finale di gara, quando i rossoneri accusano la lunga inattività ed i problemi di sorta, che di fatto hanno privato il tecnico rossonero di alcune soluzioni, che sarebbero potute tornare utili nell’economia della gara.

Foggia senza Del Prete, Germinio ed i positivi al covid. Pronti, via e Floriano prova a fare lo scherzetto da ex ma la conclusione fortunatamente termina a lato, di poco. Il campanello d’allarme suona nella testa dei rossoneri, che provano a fare la partita nella prima frazione di gioco, cercando di sfruttare l’ispirazione di Curcio: al 25’ prima su calcio piazzato e poi con un tiro secco da buona posizione, ma in entrambi i casi Pelagotti si fa trovare pronto così come su Vitale, servito dal numero 10 rossonero.
La risposta del Palermo al 37’ con Luperini, che prova a sfruttare un rimpallo da corner trovando attento Fumagalli sul suo palo.

Nella ripresa ci prova subito Rocca (tiro di pochissimo a lato) a sbloccare un match molto equilibrato, tant’è che la risposta dei rosanero arriva al 73’ con De Rose, che dalla distanza trova reattivo Fumagalli, Il Foggia è stanco ma stringe i denti pagando però dazio a dieci minuti dalla fine con Valente che, servito da Floriano, controlla e conclude a rete lasciato solo in area.
Il gol che è come una mazzata per i satanelli, che risentono nel finale della lunga inattività e della poca forma atletica dovuta ai noti problemi di contagio da covid, che non ha permesso al gruppo di allenarsi regolarmente. Cau butta dentro anche Balde nel finale, ma non succederà più nulla fino al triplice fischio finale.

Il tabellino: Palermo – Foggia 1-0

PALERMO FOOTBALL CLUB: Pelagotti; Marong, Peretti, Marconi; Almici, Luperini (20’st Odjer), De Rose, Valente; Kanoute (34’st Santana), Floriano; Rauti (17’st Saraniti). A disp. Fallani, Doda, Corrado, Crivello, Martin, Silipo, Lancini, Broh. All. Giacomo Filippi

CALCIO FOGGIA 1920: Fumagalli; Anelli (40’st Salvi), Gavazzi, Galeotafiore; Kalombo, Vitale, Rocca, Said (20’st Nivokazi), Di Jenno; Curcio; Dell’Agnello (45’st Ibou Balde). A disp. Mascolo, Jorio, Agostinone, Aramini, Pompa, Turi. All. Roberto Cau

ARBITRO: Federico Longo di Paola (Somma-D’Apice-Ubaldi)

MARCATORI: 36’st Valente (P)

AMMONITI: Rauti, Luperini, Kanoute, De Rose, Peretti (P); Anelli, Gavazzi (F)

NOTE: Giornata di sole, terreno in buone condizioni. Gara disputata a porte chiuse come da DPCM. Angoli 8-4. Recupero: 0’pt, 5’st.

Area Comunicazione – Calcio Foggia 1920