Curcio Gol, Foggia ai playoff

57

Tornano alla vittoria i satanelli di Marco Marchionni, che superano il Monopoli in una gara difficile, combattuta e decisa da una perla di Alessio Curcio che regala la partecipazione matematica ai play-off, secondo obbiettivo stagionale del Foggia a due giornate dal termine della regular season e già in possesso della matematicamente salvezza con largo anticipo, così come da programma.

Marchionni ripropone lo stesso undici con l’esperto Anelli, che rientra dopo un turno di squalifica ritrovando un difensore di ruolo ma deve rinunciare ancora a Del Prete, Germinio, Salvi e Morrone.
Il primo tempo non è dei migliori, la posta in palio per le due compagini in campo è alta e la tensione si taglia a fette; dopo 9′ il Foggia deve rinunciare a Dell’Agnello (problema ad una spalla dopo un contrasto di gioco), dentro D’Andrea ma il peso specifico è chiaramente diverso.
La prima frazione di gioco scorre senza creare emozioni, nè da una parte, nè dall’altra; il Foggia cerca di aprire gli avversari col possesso ma il Monopoli dell’ex centrocampista rossonero Beppe Scienza è schierato a specchio e fa legna in mezzo al campo, non lasciando spazi.

Nella ripresa esce dagli spogliatoi un Foggia più propositivo: dopo 1′ Alessio Curcio, spalle alla porta, fa tutto bene ma il suo tiro termina di pochissimo fuori. La risposta dei gabbiani arriva subito dopo col neoentrato Viteritti, che rientra sul sinistro trovando però attento Fumagalli nella respinta.
Il Foggia prova ad alzare il baricentro, cercando la giocata vincente per tornare a far festa nel proprio fortino, mettendo in campo grinta e sacrificio; di contro, il Monopoli è squadra ostica e Vassallo al 25′ ci prova dalla distanza, palla a lato.
Al 28’ è Curcio a battere la punizione, la difesa biancoverde respinge al limite dove è pronto Di Jenno, gran tiro dell’esterno sinistro e deviazione plastica in corner di Taliento. La gara si ravviva, il Foggia cerca la giocata vincente e la trova al 39′: Kalombo approfitta di una disattenzione ospite e viene atterrato al limite destro dell’area, guadagnandosi un calcio di punizione da posizione interessante. Sul pallone va Alessio Curcio che la insacca direttamente in rete, sul palo opposto dal punto di battuta, regalandosi la sua dodicesima marcatura personale.
Il gol rinfranca i satanelli, che passano gli ultimi dieci minuti a difendere con i denti il vantaggio acquisito sfiorando anche il raddoppio, che non arriva per la di Garofalo, poco lucido al momento della decisione finale. E dopo quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, arriva il triplice fischio che regala ai rossoneri vittoria e playoff.

Il tabellino: Foggia – Monopoli 1-0

CALCIO FOGGIA 1920: Fumagalli; Anelli (32’st Agostinone), Gavazzi, Galeotafiore; Kalombo, Vitale (25’st Aramini), Rocca, Garofalo, Di Jenno; Curcio; Dell’Agnello (10’pt D’Andrea). A disp. Mascolo, Jorio, Moreschini, Dema, Iurato, Cardamone, Nivokazi, Balde, Turi. All. Marco Marchionni

S.S. MONOPOLI: Taliento; Arena, Bizzotto, Mercadante; Zambataro (1’st Viteritti), Piccinni, Vassallo, Paolucci, Guiebre (29’st Nicoletti); De Paoli (29’st Starita), Soleri. A disp. Oliveto, Menegatti, Liviero, Isacco, Alba, Currarino, Nina, Tazzer, Riggio. All. Giuseppe Scienza

ARBITRO: Daniele De Tommaso di Rimini (Vettorel-Regattieri-Garofalo)

MARCATORI: 39’st Curcio (F)

AMMONITI: Vitale, Anelli, Rocca, Gavazzi, Di Jenno (F); Bizzotto, Arena, Nicoletti (M)

NOTE: Giornata primaverile, terreno in buone condizioni. Gara disputata a porte chiuse come da DPCM. Angoli 3-2. Recupero: 2’pt, 4’st.

Area Comunicazione – Calcio Foggia 1920

GLI HIGHLIGHTS