Mandato di arresto europeo per un cittadino senegalese classe 96

32

Personale appartenente alla Squadra Mobile della Questura di Foggia  ha tratto in arresto in esecuzione di mandato d’arresto europeo emesso su richiesta dell’Autorità Giudiziaria tedesca L.D., cittadino senegalese classe 96, incensurato, ritenuto responsabile del reato di violenza sessuale. 

A seguito di segnalazione del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia, circa la presenza nel capoluogo dauno del L.D., destinatario del precitato mandato d’arresto-provvedimento giudiziario in cui si estrinseca la collaborazione tra Stati appartenenti all’Unione Europea, volto a consentire l’arresto e la consegna da parte di altro Stato membro di un soggetto ricercato ai fini dell’esercizio dell’azione penale ovvero all’esecuzione di una pena- gli Agenti della Squadra Mobile, nell’ambito di un’ articolata attività investigativa volta all’individuazione del predetto nelle aree solitamente frequentate da soggetti stranieri, hanno rintracciato il destinatario del provvedimento. 

Il predetto è ritenuto responsabile del reato di violenza sessuale, e in particolare di aver violentato una donna nel luglio 2020 in Germania.

Il cittadino senegalese, a seguito dell’arresto, è stato associato presso la Casa Circondariale di Lucera.