Festa dell’Accoglienza a Roseto Valfortore

54

Grande successo ieri per la Festa dell’Accoglienza, una giornata davvero molto sentita e importante anche e soprattutto per la storia della nostra comunità. Dopo il consueto giro di banda per le vie del paese, la Santa Messa ed il rinfresco presso la Casa Comunale ci si è spostati presso i Paduli per il Convegno “17 Marzo 1891. Cronaca di un naufragio, le persone, i fatti, le voci”. In questa occasione è stato ricordato il naufragio della nave Utopia, avvenuto appunto il 17 Marzo del 1891, e dove persero la vita 18 cittadini di Faeto, 8 di Roseto Valfortore e centinaia di altri emigranti partiti dalle regioni del Sud, ed è stato presentato il libro “UTOPIA” della prof.ssa Pina Mafodda con introduzione della prof.ssa Matilde Iaccarino, Dirigente Scolastico dell’IC Tancredi Amicarelli di Monte Sant’Angelo la quale ci ha rilasciato anche una sua dichiarazione – “Gli incontri generano giorni speciali, così l’importante convegno internazionale dedicato all’emigrazione e all’affondamento di nave Utopia, tenuto in primavera, ha avuto un suo delizioso prolungamento estivo in Roseto Valfortore , borgo stupendo dei nostri monti dauni. La dirigente Matilde Iaccarino e i professori Michele Guerra e Matteo Quitadamo hanno rappresentato la nostra scuola in una festa dell’emigrante 2021 da ricordare. Un grandissimo grazie alla sindaca piena di entusiasmo e di energia Lucilla Parisi e all’instancabile e amica professoressa Pina Mafodda. Vi aspettiamo sul Gargano per riflettere ancora di migrazione, di viaggi e di speranza!”. Ovviamente non è mancata la replica del Sindaco Parisi, di tutta l’amministrazione e di tutta la comunità – “Grazie a voi per la presenza e per aver reso possibile questa straordinaria giornata. L’arricchimento culturale e storico, i vostri interventi, i sentimenti affiorati durante l’incontro testimoniano la profondità e la drammaticità che ha segnato e continua a segnare il fenomeno migratorio. Grazie ancora a tutti voi”. – A conclusione della giornata, la posa della targa in memoria dei Naufraghi rosetani presso il Monumento dell’Emigrante.

Ringraziamo tutti i presenti, gli ospiti che sono intervenuti, la prof.ssa Pina Mafodda autrice del libro “UTOPIA”, la prof.ssa Matilde Iaccarino, il professor Felice Carpino e la lettura della poesia di don Nicolino De Renzis all’emigrante, Giuseppe Policelli e la sua testimonianza da emigrante che ha commosso e fatto emozionare i presenti, i docenti che hanno suonato il “Canto all’Emigrante”, Michele Schiavone Segretario generale degli Italiani nel Mondo, tutti i relatori e ultimi, ma non ultimi, i tecnici dell’Associazione Strumenti E Figure che hanno fatto un lavoro impeccabile con i collegamenti in streaming.