Il 17 dicembre la cerimonia di premiazione del premio Lupo

113

Si chiude la 14esima edizione del Premio Lupo che quest’anno festeggia il record di racconti partecipanti, più di 400, provenienti da tutta Italia e dall’estero, a testimonianza che l’iniziativa continua  a ricevere un’attenzione particolare da parte di lettori, scrittori e amanti della letteratura.

Nella Sezione “Racconti brevi”, per il genere “drammatico” è risultato vincitore “Sono Khalida. Mi senti?” di Marco Angilletti, per il “drama-comedy” ha vinto “Lupo e l’incappucciata” di Gianmichele Pavone, mentre per il “Comico” è  primo “Nel boschetto” di Mario Villani. Infine, per la Sezione “Fotografia”, introdotta quest’anno, vincitrice è l’opera dal titolo “Contrasti” di Terenzio Di Troia.

Ai vincitori delle tre categorie della sezione “Racconti brevi” andranno 700 euro ciascuno, più un buono libri del valore di 50 euro. Alla migliore fotografia andrà invece un buono di 150 euro da spendere in una delle strutture ricettive a scelta in uno dei comuni promotori.

La direzione artistica del Premio Lupo 2021 è a cura della Piccola Compagnia Impertinente, compagnia teatrale foggiana diretta da Pierluigi Bevilacqua

La cerimonia di premiazione si terrà il 17 dicembre, alle 18, nella Sala consiliare di Castelluccio Valmaggiore. Ospite d’onore della serata sarà Vladimir Luxuria. che inaugurerà la lunga serie di appuntamenti collaterali legati al Premio.

Sono infatti ben 17 gli eventi in programma dal 15 dicembre a marzo 2022, tra laboratori teatrali, spettacoli, workshop di scrittura, incontri con autori e concerti musicali ospitati nei comuni campani e pugliesi che promuovono il prestigioso premio letterario: Castelfranco in Miscano, Castelluccio Valmaggiore, Faeto, Foiano di Val Fortore, Roseto Valfortore e San Bartolomeo in Galdo.

La Piccola compagnia impertinente, nella sua direzione artistico organizzativa, ha dialogato con i territori, attraverso le istituzioni, le scuole, le associazioni locali, per poter coordinare una linea che potesse soddisfare le aspettative dei propri cittadini e stimolare la curiosità di chi potrebbe aver voglia di conoscere una realtà piccola attraverso gli eventi culturali.

“Tutti gli eventi sono stati concepiti ed organizzati con un’attenzione al legame con la letteratura – spiega Bevilacqua – che rappresenta la scommessa di un premio e dei sei comuni che lo sostengono. L’intero cartellone di eventi e spettacoli è proposto in questo periodo dell’anno per destagionalizzare l’offerta culturale dei comuni che, a nostro avviso, hanno tra le loro potenzialità la propria identità culturale e la possibilità di diventare una valida alternativa turistica attraverso manifestazioni come il Premio Lupo. Inoltre, la partnership con la libreria Ubik di Foggia ci ha permesso di poter avere un ventaglio di proposte legate all’organizzazione, capaci di integrare ancora meglio la tipologia di evento al tema letterario”.

Nel dettaglio, il ricco cartellone prevede che a Castelluccio Valmaggiore, oltre alla premiazione dei vincitori 2021, il 4 gennaio, alle 17.30, al Teatro comunale, sarà ospitata anche la messa in scena de “Il Fantasma di Canterville” con protagonista proprio la Piccola compagnia impertinente.

A Castelfranco in Miscano, nella Casa della musica: nei giorni 18-19 dicembre è in programma un Workshop di scrittura; il 27 dicembre, alle 19.00, è previsto l’incontro con l’autore Alessandro Galano che presenterà “L’uomo che vendette il mondo”, seguito dal concerto Gipsy Project; il 3 gennaio, alle 17.30,  avrà luogo la rappresentazione de “Il Fantasma di Canterville” della Pci.

I tre eventi organizzati a Faeto partiranno il 15 dicembre con il Laboratorio teatrale a cura della Piccola compagnia impertinente; il giorno 26 dicembre, alle 18.00, nell’Aula polifunzionale, in programma c’è “A ette sule un suàjeme!” della compagnia teatrale Enze’ lo note; il 28 dicembre, alle 17.30, sempre nell’Aula polifunzionale, andrà in scena “Il Fantasma di Canterville” della Pci.

A Roseto Valfortore appuntamento il 15 dicembre con il Laboratorio teatrale a cura della Piccola compagnia; il 23 dicembre, alle 17.30, alla Ludoteca si terrà “Musica, Maestro!”, spettacolo della Pci e il 5 gennaio, alle 17.00, nel Negozio di comunità è previsto l’Aperitivo con l’autrice Bianca Tragni che presenterà il volume “Il capolavoro di Federico II. L’arte di cacciare i falchi”.

A San Bartolomeo in Galdo si comincia il 17 dicembre con il Laboratorio teatrale a cura della Piccola compagnia impertinente e si prosegue il 19 dicembre, alle 19.00, presso la Biblioteca dove Alessandro Galano presenterà “L’uomo che vendette il mondo”. Seguirà il concerto Gipsy Project. Nel mese di marzo 2022 sarà allestita al Teatro comunale l’opera “Ade & Persefone” della Pci.

Infine, a Foiano di Valfortore si parte il 20 dicembre con il Laboratorio teatrale a cura della Piccola compagnia per proseguire il 30 dicembre, alle 18.00, nella Sala consiliare con lo spettacolo musicale “Saper leggere”. Si chiude il 6 gennaio, alle 18.00, nella Sala consiliare con Bianca Tragni che presenterà il volume “Il capolavoro di Federico II. L’arte di cacciare i falchi”.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero, purché muniti di Green Pass. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito Premiolupo.com.