In Puglia l’unica tappa italiana dell’European Enduro Championship

80

Partenza da Pietramontecorvino (Fg) il 19 e 20 marzo, percorso tra boschi, tratturi e mulattiere
In arrivo una carovana di 600 persone tra piloti, staff dei team, responsabili delle Federazioni
Il sindaco Giallella: “Vetrina mondiale per il territorio, grande interesse e visibilità mediatica”

PIETRAMONTECORVINO (Foggia) – Si terrà a Pietramontecorvino, in provincia di Foggia, la prima tappa dell’European Enduro Championship 2022, l’unica a disputarsi in Italia. Sabato 19 e domenica 20 marzo, per le giornate che daranno il via al più importante campionato europeo di categoria, saranno non meno di 120 i piloti che giungeranno in Puglia da tutta Europa. Assieme a loro – oltre a responsabili, accompagnatori e personale tecnico dei team – ci saranno i dirigenti della Federazione Internazionale di Motociclismo e della Federazione Motociclistica Italiana, organizzatrici dell’evento.Oltre 600 persone, tra atleti e addetti, saranno accolte in Puglia già dai giorni immediatamente precedenti all’evento.

UNA VETRINA MONDIALE. “L’avere ottenuto la prima tappa dell’European Enduro Championship, l’unica a toccare l’Italia, è un risultato straordinario: per Pietramontecorvino e l’intero territorio si tratta di una vetrina mondiale, considerando l’interesse e l’attenzione mediatica suscitate da questo evento”, ha commentato Raimondo Giallella, sindaco di Pietramontecorvino. “Oltre ai vertici della Federazione Internazionale di Motociclismo e della Federazione Motociclistica Italiana, voglio ringraziare Alessandro Lombardi, presidente del MotoClub Le Aquile di Pietramontecorvino, che ha lavorato e continua a lavorare a stretto contatto con gli organizzatori. L’operato del Moto Club Le Aquile, anche in questa occasione, è stato importantissimo per cogliere l’opportunità di valorizzare e promuovere l’intero territorio.Ringrazio, inoltre, i miei colleghi sindaci di Castelnuovo della Daunia, Motta Montecorvino e Celenza Valfortore: le gare attraverseranno anche i loro territori e la loro collaborazione è stata e sarà fondamentale”.

LE GARE. A illustrare cosa accadrà nelle due giornate di Pietramontecorvino è Alessandro Lombardi, presidente del MotoClub Le Aquile di Pietramontecorvino. “Sabato 19 marzo, le gare partiranno da Piazza Municipio. I piloti faranno sfilare le loro moto a passo d’uomo per un breve tratto all’interno del paese. Gli appassionati avranno modo di assistere alla gara nell’area del paddock che sarà allestito nella zona industriale di Pietramontecorvino”, ha spiegato Lombardi. Nelle due giornate, si svolgeranno due tappe cronometrate e un cross test, vale a dire un tracciato circoscritto e interamente delimitato. Le moto utilizzeranno esclusivamente tratturi e mulattiere già esistenti per attraversare il territorio, i boschi e le aree montane e rurali di Pietramontecorvino, Castelnuovo della Daunia, Motta Montecorvino e Celenza Valfortore percorrendo un ‘anello’ lungo complessivamente circa 50 chilometri da ripetersi più volte. Tutto il percorso sarà minuziosamente messo in sicurezza e controllato da personale qualificato.”.

DALLA PUGLIA ALL’EUROPA. La carovana dell’European Enduro Championship toccherà quattro Paesi: dopo la tappa italiana in Puglia, il 2 e 3 aprile 2022 moto e piloti saranno attesi a Tamasi (Ungheria), poi il 13 e 14 agosto a Sipoo (Finalndia) e, infine, dal 28 al 30 ottobre a Woltersdorf, Rudersdorf e Grunheide in Germania. Moto e attrezzature dei team attraverseranno l’Europa e arriveranno in Italia a bordo dei tir con i colori dei team partecipanti. Le gare saranno seguite da giornalisti, troupe televisive e redazioni di giornali e riviste sportive che seguono il mondo del motociclismo.“E’ un’occasione più unica che rara”, ha dichiarato il sindaco Raimondo Giallella, “per far scoprire a un pubblico molto vasto una Puglia che non ti aspetti, quella dei MontiDauni, di una delle province, quella di Foggia, tra le più belle, territorialmente varie ed estese d’Italia.Tutto questo è motivo di grande orgoglio per Pietramontecorvino”.