Il Foggia espugna il “Partenio” e batte l’Avellino per 2 reti a 1 

95

Il Foggia espugna il “Partenio” e batte l’Avellino per 2 reti a 1 aggiudicandosi, così, il pass per le fasi nazionali dei playoff. Primo tempo equilibrato tra le due compagini in campo caratterizzato dal gol dei padroni di casa. Nella ripresa pareggia i conti Merola e la ribalta Nicolao. I Satanelli dominano il campo e spengono le speranze dei Lupi.

La cronaca. Il tecnico boemo schiera in campo il consueto 4-3-3 con: Dalmasso tra i pali; Garattoni, Di Pasquale, Sciacca e Rizzo in difesa; Gallo, Garofalo e Petermann a metà campo; Curcio, Di Grazia e Merola in attacco. Al 4’ Dalmasso si oppone a Murano. Al 9’ Curcio ci prova da fuori area ma la palla termina sul fondo. All’11’ occasione per il Foggia con Merola su assist di Curcio, ma la palla termina di poco alta sulla traversa. Al 14’ Petermann dalla distanza calcia tra le mani di Forte. L’Avellino si fa minaccioso in avanti. Al 16’ Dalmasso, ancora una volta, provvidenziale su un tiro di Murano. Un minuto dopo Bove porta in vantaggio gli irpini sugli sviluppi di un corner. Il Foggia sembra non accusare il colpo. Al 26’ ci riprova Petermann con un tiro rasoterra ma la palla termina tra le braccia del portiere avversario. Al 28’ Garattoni vicinissimo al gol murato da Forte. Finisce 1-0 la prima frazione di gioco.

Nella ripresa, gli uomini di mister Zeman partono con grinta. Al 55’ Merola pareggia i conti e riaccende le speranze rossonere. Al 74’ Nicolao la ribalta e segna la rete del doppio vantaggio rossonero. Inutili i tentativi dell’Avellino per riprendere in mano la gara. I Satanelli dominano il campo. Termina 1-2 tra la gioia degli oltre 500 tifosi rossoneri al seguito della squadra.

Area Comunicazione Calcio Foggia 1920