Scuola e Covid, nuove indicazioni strategiche

111

In occasione dell’inaugurazione del nuovo anno scolastico, il Ministero dell’Istruzione ha inviato a tutte le scuole un documento contenente le indicazioni da seguire per far fronte ai contagi da Covid-19.
Le nuove regole, fornite dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), rispetto alle precedenti sono state riformulate a seguito della cessazione dello stato di emergenza e dell’elevata copertura vaccinale raggiunta nel corso del 2022 e hanno come obiettivo quello di garantire la continuità scolastica in presenza e il regolare svolgimento di tutte le attività scolastiche (lezioni, gite, eventi sportivi…).

Le indicazioni 

Sono rivolte a studentesse, studenti e tutto il personale scolastico e prevedono:

  • obbligo di assenza dalle attività scolastiche in caso di:
    • test positivo
    • temperatura superiore a 37.5°
    • sintomi acuti riconducibili al Covid-19 (difficoltà respiratorie, vomito, diarrea, perdita di gusto e olfatto, cefalea intensa)
  • utilizzo delle mascherine chirurgiche o FFP2 solo in caso di sintomi respiratori di lieve entità, in assenza di febbre, per tutte le persone con fragilità o entrate a contatto con soggetti positivi
  • abolizione della didattica a distanza
  • abolizione della quarantena in caso di positività di contatti stretti.

Per ridurre la trasmissione del virus resta invece invariata l’indicazione di garantire ricambi d’aria frequenti, di sanificare periodicamente gli istituti e di farlo straordinariamente nel caso in cui dovessero registrarsi numerosi contagi. 

Tali misure potrebbero essere implementate e rafforzate se la situazione epidemiologica dovesse registrare un peggioramento. 

Obbligo vaccinale

Abolito l’obbligo vaccinale per gli insegnanti e per il personale scolastico con più di 50 anni, potranno tornare a insegnare tutti i docenti che, in via precauzionale, erano stati spostati a svolgere attività non a contatto con gli alunni.