I rossoneri volano agli ottavi di Coppa Italia

102

I rossoneri di mister Fabio Gallo tornano in campo dopo poche ore dalla vittoria in esterna a Viterbo. È la Coppa Italia di Serie C che chiama in causa Di Pasquale&Co. sul rettangolo verde dello Stadio Menti di Castellammare di Stabia.

Con la Juve Stabia il tecnico dei rossoneri mantiene la stessa identità di gioco con il 3-5-2 ma spazio a nuovi interpreti. Al fischio d’inizio del Sig. Milone segue solo la noia nella prima frazione di gare. Nel secondo tempo entrambe le formazioni sfiorano il gol, soprattutto nei minuti finali. Il Foggia sciupa con Tonin e Ogunseye, la Juve Stabia con Maselli e Zigoni. La partita si prolunga fino ai tempi supplementari ma al 105’ il risultato è ancora fisso sullo 0-0. Il match si conclude ai rigori grazie ad un super Dalmasso autore di due parate (la Juve Stabia sbaglia un terzo rigore colpendo la traversa).

JUVE STABIA (3-4-3): Russo; Peluso (89’ Maggioni), Caldore (65’ Maselli), Vimercate, Dell’Orfanello, Altobelli (80’ Ricci), Berardocco (65’ Scaccabarozzi), Carbone, Pandolfi, Zigoni (106’ Santos), D’Agostino (80’ Bentivegna). A disposizione: Barosi, Maresca, Maselli, Bentivegna, Ricci, CInaglia, Guarracino, Della Pietra, Silipo, Scaccabarozzi, Picardi, Maggioni, Santis.
All. Colucci

FOGGIA (3-5-2): Dalmasso; Rizzo, Di Pasquale (80’ Peschetola, Sciacca (61’ Costa); Nicolao, Peralta (72’ Frigerio), Odjer, Chierico (91’ Iacoponi), Leo; Schenetti (80’ Schenetti), Ogunseye (72’ Tonin). A disposizione: Raccichini, Nobile, Garattoni, Petermann, Frigerio, Costa, Peschetola, Iacoponi, Vuthaj, Tonin.
All. Gallo

ARBITRO: Stefano Milone di Taurianova (Laghezza-Jorgii; IV: Giudice);

AMMONITI: 43’ Di Pasquale (FOG), 90’ Scaccabarozzi (JST), 107’ Caldore (JST)

RECUPERO: 4’ s.t.;8