25 Novembre 2022: l’impegno della ASL Foggia

382

Portano la data del 25 novembre 2022 le delibere con cui la ASL Foggia manifesta la volontà di rinnovare il “Comitato Unico di Garanziaper le Pari Opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (C.U.G.)” e di avviare un percorso finalizzato a garantire l’assistenza socio sanitaria più adatta alle donne vittime di violenza.

Una scelta simbolica, quella del 25 Novembre, che intende ribadire la direzione verso cui la ASL Foggia si dirige, sia per tutelare e assistere le donne che subiscono violenza, sia per garantire, all’interno dell’Azienda, un sano ambiente lavorativo alle e ai dipendenti.

Con l’avviso di rinnovo del C.U.G. (delibera n. 775) la Direzione Strategica intende dare nuova linfa all’organo che ha visto, negli ultimi tempi, il collocamento in pensione di alcuni suoi componenti.

Costituito nel 2011, il C.U.G. è finalizzato ad assicurare nell’ambito lavorativo, parità e pari opportunità, prevenendo e contrastando ogni forma di violenza fisica e psicologica, di molestia e di discriminazione diretta e indiretta. Ciò consente di ottimizzare la performance produttiva ed organizzativa dell’amministrazione nel suo complesso.

L’avviso si rivolge alle e ai dipendenti dell’Azienda che abbiano competenze ed esperienza specifica nell’ambito delle pari opportunità e, soprattutto, adeguate attitudini personali, relazionali e motivazionali. Dipendenti quindi, motivati e pronti a collaborare per migliorare, in modo fattivo, l’ambiente lavorativo in cui essi stessi operano.

Con la delibera n. 774, la ASL Foggia, nel recepire le linee guida nazionali per le Aziende Sanitarie e le Aziende Ospedaliere in tema di soccorso e assistenza socio-sanitaria alle donne vittime di violenza, intende avviare un mirato percorso formativo per i suoi operatori.

Un modo per fornire loro gli strumenti più idonei ad affrontare e gestire situazioni emergenziali che vedono protagoniste donne vittime di violenze fisiche e psicologiche.

Un percorso formativo, quindi, che consenta agli operatori aziendali, in sinergia con le altre istituzioni coinvolte nella rete, di garantire assistenza, accompagnamento, orientamento, protezione e messa in sicurezza delle donne vittime di violenza.

La ASL Foggia, inoltre, aderisce alla divulgazione dell’applicativo “Vìola Dauna” dell’Organizzazione di volontariato “Vìola Dauna”, condividendone l’obiettivo: fornire un aiuto concreto a tutte quelle donne, e non solo, della provincia di Foggia, che si trovano in una circostanza di potenziale / concreto pericolo per violenza domestica.

Da oggi, infatti, anche attraverso il sito aziendale della ALS Foggia è possibile accedere, tramite QR Code, all’app “Vìola Dauna”, lo strumento che consente alle donne e ai minori vittime di violenza domestica di reperire i recapiti non solo di emergenza, ma anche dei centri e sportelli antiviolenza, oltre che dei consultori familiari e ambulatori consultoriali della provincia di Foggia, per ricevere aiuto e sostegno.