“Disegnare ponti”: il festival che collega discipline e ambiti culturali diversi.

65

Disegnare ponti” è il festival che collega discipline e ambiti culturali diversi, ideato da Compagnia Bottega degli Apocrifi e Green Cave di FestambienteSud in programma dal 9 al 13 dicembre 2022 a Monte Sant’Angelo.

Al centro dell’evento, ospitato nella Green Cave di FestambienteSud (in via Garibaldi 27 a Monte Sant’Angelo), ci sarà la narrazione musicale con ospiti come Vince Abbracciante, stimato e attivissimo fisarmonicista pugliese; Daniele Di Bonaventura, compositore, arrangiatore, pianista e bandoneonista; Fabio Trimigno, musicista, compositore e attore della Bottega degli Apocrifi; il trio jazz composto da Alberto Parmegiani, Daniele Cappucci e Fabio Accardi.

Storie e musica, ma anche laboratori, mostre ed escursioni per unire discipline e ambiti diversi, passato e presente, arte e cibo.

«Il ponte è una metafora spesso abusata, ma sempre efficace, per esprimere l’opportunità di costruire qualcosa che unisce. Con questo piccolo festival vogliamo condividere le nostre esperienze e mettere in circolo saperi diversi», spiegano Cosimo Severo della Bottega degli Apocrifi e Franco Salcuni della Green Cave.

Si parte venerdì 9 dicembre con l’inaugurazione alle 19.30 della mostra “Con o senza veli” dell’artista Maddalena Gatta, una raccolta di pitture, non inedite ma tornate di attualità per i recenti fatti di cronaca, che riportano al centro dell’attenzione la condizione della donna nelle diverse culture del mondo. A seguire una formula che unisce narrazione e musica con al centro uno strumento musicale e la sua storia, la fisarmonica, raccontata e suonata da un suo grande interprete, il pugliese Vince Abbracciante. Nel corso della serata sarà possibile conoscere e degustare una scelta di prodotti Qualità Puglia della Provincia di Foggia (ingresso 3 €, per la degustazione è previsto un contributo volontario aggiuntivo).

Sabato 10 dicembre, dalle 19.30, l’attenzione all’agroalimentare diventa laboratorio del gusto, organizzato con Slow Food Gargano per valorizzare uno dei suoi presidi, quello delle fave di Carpino, in abbinamento a una selezione di birre artigianali prodotte in Capitanata dal birrificio Rebeers. A seguire il trio jazz composto da Alberto Parmegiani alla chitarra, Daniele Cappucci al contrabbasso e Fabio Accardi alla batteria (ingresso 10 € per la partecipazione alla degustazione e al concerto).

Domenica 11 dicembre si parte alle 9.30 con un trekking verso l’eremo di San Martino, posto in cima a un monolite, uno dei complessi eremitici più suggestivi e sconosciuti del territorio di Monte Sant’Angelo, in un percorso guidato da Gargano Natour (con ticket è necessaria la prenotazione 3931753151). Nel pomeriggio, alle ore 18, un workshop a più voci con artisti, artigiani e designer della comunità di pratiche Sammécalere 2.0 per confrontarsi su “Il futuro di un’antica immagine”, quella di San Michele, tradizionalmente prodotta in pietra sul Gargano e che sta ritrovando nuova fortuna e nuova espressione con linguaggi diversi grazie al progetto Sammecalere 2.0 della Green Cave (il workshop è gratuito). Alle 20.30 è la volta della seconda narrazione musicale in cui lo strumento protagonista è il bandoneon, presentato e suonato da uno dei più grandi interpreti europei, il fermano Daniele di Bonaventura (ingresso 5 €).

A chiudere il festival sarà, martedì 13 dicembre, il teatro con “Mio padre ed io”, un recital autobiografico tra narrazione e musica, prodotto da Teatro Bottega degli Apocrifi e messo in scena dall’attore e musicista sipontino Fabio Trimigno (ingresso 3 €).

Il festival “Disegnare ponti” è promosso da Compagnia Bottega degli Apocrifi e Green Cave di FestambienteSud con il sostegno di Ministero della Cultura e Regione Puglia e con il partenariato di Slow Food e birrificio Rebeers.