Roseto Valfortore si prepara ad accogliere tanti visitatori alla scoperta di natura, tradizioni e piatti tipici locali

28

“E’ un momento di riconciliazione con la natura, occasione unica per riscoprire un territorio che offre esperienze da condividere senza precedenti”. Il Sindaco di Roseto Valfortore, Lucilla Parisi, annuncia l’edizione 2023 del Festival della Montagna che vedrà coinvolti anche i comuni di Celle S. Vito, Faeto e Castelluccio Valmaggiore con eventi distribuiti tra i primi due week-end di settembre 

Per quanto riguarda Roseto il Festival si terrà il 3 settembre. In località paduli dalla mattina ci sarà l’esposizione di mezzi agricoli vecchi e nuovi, animali da cortile e mercatino di prodotti tipici locali. A partire dalle ore 12.30 pranzo del territorio mentre alle ore 17 presso la ex chiesa di S. Rocco si terrà la presentazione del Festival della Montagna 1151 (numero che rappresenta l’altezza di Monte Cornacchia), punto di partenza per un percorso anche legato alla destagionalizzazione delle presenze turistiche e che si esprimerà con quattro forme attrattive: Food, Art, Move & Energy. A seguire passeggiata a cavallo, giochi antichi e parapendio. Alle ore 18 premiazione del concorso “Infioriamo Roseto”.

“Ancora una volta lavoriamo in sinergia con gli altri comuni del Monti Dauni, un sodalizio che sta dando frutti importanti – sottolinea il Sindaco di Roseto Parisi – e che si sta consolidando sotto il profilo turistico portando sempre più visitatori in un percorso alla scoperta della montagna che unisce tante piccole comunità”.