Vieste: un uomo tradotto in carcere per non aver non rispettato le prescrizioni mentre era ristretto agli arresti domiciliari.

26

I Carabinieri della Tenenza di Vieste, nella serata del 9 febbraio 2024, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Foggia su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Bari a carico di un 40enne del posto.

Il provvedimento restrittivo è scaturito dalla richiesta avanzata dai Carabinieri che, nel corso dei controlli eseguiti, hanno sorpreso più volte l’uomo, sottoposto al regime detentivo degli arresti domiciliari, mentre interloquiva con persone non conviventi in violazione delle prescrizioni imposte.

Si precisa che l’indagato non può essere considerato colpevole fino alla condanna definitiva.