Le disposizioni Inail per la balneazione

117

L’Inail, con documento tecnico pubblicato il 12 maggio 2020, ha fornito le prime indicazioni utili per la stesura dei protocolli di comportamento per il settore della balneazione.

Ecco le principali disposizioni:

DISPOSIZIONI PER LA GESTIONE DELLA CLIENTELA:

  • Per le cabine, va vietato l’uso promiscuo ad eccezione dei membri del medesimo nucleo familiare o per soggetti che condividano la medesima unità abitativa o recettiva prevedendo un’adeguata igienizzazione fra un utente e il successivo.
  • È da vietare la pratica di attività ludico-sportive che possono dar luogo ad assembramenti e giochi di gruppo (aree giochi, feste/eventi).
  • Per quanto concerne le piscine all’interno dello stabilimento balneare, occorrerà inibirne l’accesso e l’utilizzo.
  • Per la fruizione di servizi igienici e docce va rispettato il distanziamento sociale di almeno 2 metri, a meno che non siano previste barriere separatorie fra le postazioni.
  • Deve essere garantita vigilanza sulle norme di distanziamento sociale dei bambini in tutte le circostanze.
  • le attività svolte in mare aperto (ad es. wind-surf, attività subacquea, balneazione da natanti) non presentano a priori rischi significativi rispetto a COVID-19, fermo restando il mantenimento del distanziamento sociale (e delle operazioni di vestizione/svestizione nel caso di attività subacquea), nonché la sanificazione delle attrezzature di uso promiscuo (es. erogatori subacquei, attrezzature quali boma e albero del windsurf, etc).

DEFINIZIONE DEGLI SPAZI:

  • distanza minima tra le file degli ombrelloni pari a 5 metri;
  • distanza minima tra gli ombrelloni della stessa fila pari a 4,5 metri;
  • le attrezzature complementari assegnate in dotazione all’ombrellone (ad es. lettino, sdraio, sedia) dovranno essere fornite in quantità limitata al fine di garantire un distanziamento rispetto alle attrezzature dell’ombrellone contiguo di almeno 2 metri;
  • le distanze interpersonali possono essere derogate per i soli membri del medesimo nucleo familiare o co-abitante;
  • tra le attrezzature di spiaggia (lettini, sdraie, etc.) ove non allocate nel posto ombrellone, dovrà essere garantita la distanza minima di 2 metri l’una dall’altra.

DISPOSIZIONI PER I LAVORATORI.

  1. Rispetto delle previsioni del protocollo di sicurezza 24 aprile 2020
  2. Attività di informazione in relazione al rischio di contagio da covid19
  3. informativa mirata, con particolare riferimento a specifiche norme igieniche da rispettare nonché all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, ove previsti, anche per quanto concerne la vestizione/vestizione
  4. personale dedicato ad attività amministrative in presenza di spazi comuni: va indossata la mascherina chirurgica
  5. personale addetto alla cassa: va indossata la mascherina chirurgica, vanno previste barriere di separazione (ad es. separatore in plexiglass).
  6. personale addetto alle attività di allestimento/rimozione di ombrelloni/sdraio/etc: devono essere utilizzati obbligatoriamente guanti in nitrile
  7. particolare attenzione dovrà essere posta ai locali spogliatoi ed ai servizi igienici, in particolare prevedendo un’adeguata attività di pulizia degli stessi.
  8. Personale di primo soccorso: è da rilevare la necessità, nell’esecuzione della rianimazione cardiopolmonare, di ridurre i rischi per il soccorritore, senza venire meno della necessità di continuare a soccorrere prontamente e adeguatamente le vittime di arresto cardiaco