Inaugurata ieri a Foggia la biblioteca “la magna capitana” con nuovi spazi e servizi

40

“È una bella giornata per la cultura e per la Puglia. La riapertura di una biblioteca è sempre una buona notizia. La Magna Capitana di Foggia ritorna ieri ai cittadini con spazi rinnovati e tanti servizi innovativi in più. Si tratta di un’opera dal grande valore sociale, uno spazio che sarà vissuto da tantissimi pugliesi e in particolare da giovani e bambini. Come Regione Puglia abbiamo investito fortemente non solo sulla struttura ma anche sul capitale umano, perché sono luoghi come questo che fanno crescere la comunità”. Con queste parole il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha tagliato ieri mattina il nastro della rinnovata Biblioteca “La Magna Capitana” di Foggia, che torna alla città più grande, più bella e più accessibile, con nuovi spazi e nuovi servizi.

“La Magna Capitana torna a essere una biblioteca accogliente in cui studiare, incontrarsi, socializzare, confrontarsi – ha detto l’assessore regionale Raffaele Piemontese – La Regione Puglia ha fatto un intervento incisivo e radicale: lavori di efficientamento energetico e riqualificazione strutturale, miglioramento dell’estetica e della vivibilità degli ambienti con un Investimento globale di circa 6 milioni di euro, estesi a tutto il Polo biblio-museale di Foggia. Non dimentichiamo che questa biblioteca, nel 2015, ha vissuto il suo periodo più buio e incerto legato alla fase di transizione determinata dal Piano di Riordino delle Province. Se oggi torna a nuova vita si deve a un’azione di salvataggio e rilancio della Regione Puglia che, ad agosto 2016, ha anzitutto tutelato tutti i dipendenti, evitando la dispersione di competenze e professionalità, e ha messo la biblioteca al centro del Polo Biblio-museale di Foggia”.

A fare gli onori di casa la direttrice del Polo Biblio-Museale di Foggia Gabriella Berardi, e poi gli interventi di Lucia Di Palo, presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche – Sezione Puglia, e Patrick Horne, capo Ufficio politico, economico e commerciale del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Napoli, che ha diretto alla Biblioteca un’importante donazione in nuove tecnologie rivolte soprattutto a bambini e ragazzi. 

Dalla Sala Consultazione completamente ristrutturata alla nuova sezione Ragazzi, che torna nella sede centrale: si punta ad un modello integrato di Biblioteca, per soddisfare le esigenze di tutti gli utenti e delle associazioni, che avranno un’area completamente dedicata alle loro attività.

Nuovo l’Auditorium, nuova la saletta di proiezioni, numerosi gli acquisiti che arricchiscono gli scaffali con documenti aggiornati, l’ingresso più ampio: il restyling della Biblioteca è stato totale.

Tra le novità presentate ci sono anche alcuni articoli high-tech, frutto di un progetto di sovvenzione della Missione diplomatica degli Stati Uniti d’America in Italia: “La Missione diplomatica degli Stati Uniti in Italia è intervenuta collaborando nella creazione di uno spazio high-tech per i più giovani presso la biblioteca La Magna Capitana, e sovvenzionando l’acquisto di strumenti che potenzino le abilità STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), attraverso progetti digitali guidati dalla biblioteca – ha spiegato Patrick Horne, Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Napoli – Questo è solo un piccolo passo verso l’alfabetizzazione digitale a cui tutti noi aspiriamo per le generazioni future, e si collega a tanti altri progetti con cui la nostra Missione ha collaborato attraverso gli anni.”

A tal proposito il presidente Emiliano ha ringraziato Patrick Horne per la sua presenza e ha aggiunto: “Abbiamo un rapporto bellissimo sia con l’Ambasciata che con il Consolato Usa a Napoli e sono felice perché questi rapporti oggi si esprimono in una cosa alla quale teniamo molto: il futuro, che proviamo a rendere il migliore possibile, che andrà consegnato a tutti i piccoli che vivranno questo luogo”.

“La Magna Capitana” si rinnova senza rinunciare alla lunga tradizione e ai servizi consolidati che l’hanno resa la più importante biblioteca del Mezzogiorno dopo la Nazionale di Napoli, con oltre 350 mila documenti (fra libri moderni e antichi, periodici, locandine cinematografiche, dvd, cd musicali, dischi in vinile, manoscritti e altro ancora), 350 mila prestiti dal 2002, 20 mila prestiti interbibliotecari e intersistemici, oltre 32 mila iscritti, 62 biblioteche coordinate a livello provinciale, un premio Città del libro nel 2009, Premio Andersen come riconoscimento speciale alla Biblioteca dei ragazzi nel 2011.

Ha puntato moltissimo la Regione Puglia sulla Biblioteca e più in generale sulla cultura, come volano di sviluppo e attrattore economico, sin dalla sottoscrizione nel 2017 della convenzione con la Provincia di Foggia, che ha portato all’istituzione del Polo Biblio-Museale regionale di Foggia, comprendente la Biblioteca “La Magna Capitana”, ma anche il Museo del Territorio, il Museo di Storia Naturale e la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea.

“Anche sul piano della comunicazione – spiega la direttrice del Polo Biblio-Museale di Foggia Gabriella Berardi – passato e futuro si intrecciano: da un lato si punta ad un rapporto sempre più diretto e orizzontale con gli utenti, grazie al nuovo portale, al nuovo catalogo ragazzi, all’App per Ios e Android, al blog in arrivo, all’introduzione della gamification e al potenziamento dei canali social. Dall’altro, grazie all’intervento della Regione Puglia, si dà continuità a un canale di comunicazione tradizionale e consolidato: entro la fine dell’estate riprende, infatti, le sue pubblicazioni, la storica rivista La Capitanata, nella doppia versione cartacea e digitale, dopo un lungo periodo di sospensione”.

La Regione Puglia attraverso l’Avviso Pubblico Smart-In sta investendo sulla creazione di 122 Community Library, Biblioteche di Comunità, sull’intero territorio regionale, compresa “La Magna Capitana” destinataria di 2 milioni di euro.

Tutto il Polo Biblio-Museale di Foggia si prepara a vivere una nuova stagione: è stata consolidata, infatti, anche l’attività dei due Musei per i quali la Regione Puglia ha concluso positivamente, lo scorso mese di marzo, il lungo iter che ha portato alla definitiva stabilizzazione dei dipendenti della Società Santa Teresa S.p.A., impegnati nelle attività del Museo del Territorio e del Museo di Storia Naturale.

La Magna Capitana riapre al pubblico a partire dalle ore 15: gli utenti potranno tornare a studiare in biblioteca, portando con sé anche libri propri. Obbligatoria la prenotazione, telefonando al numero 0881.706413, o scrivendo una e-mail all’indirizzo info@lamagnacapitana.it.

L’ingresso è consentito solo con mascherina, con il rispetto della distanza di almeno un metro, e l’igienizzazione delle mani con i numerosi dispenser dislocati nella struttura.

Sempre su prenotazione, con le stesse modalità, sarà possibile accedere alla Biblioteca dei Ragazzi. I bambini e i loro genitori, accompagnati da un bibliotecario, potranno scegliere i libri direttamente dagli scaffali della rinnovata Sala.

A causa dell’emergenza sanitaria, la Biblioteca osserverà temporaneamente i seguenti orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle 19.00.