Detiene illegalmente micidiali ordigni esplosivi in garage, arrestato dai carabinieri a San Giovanni Rotondo

58

I Carabinieri di San Giovanni Rotondo, nei giorni scorsi, nel corso di dedicato servizio finalizzato al contrasto degli illeciti in materia di detenzione abusiva di armi e materiale esplosivo, hanno arrestato un 38enne del luogo, con precedenti di polizia, per detenzione illegale di micidiali ordigni esplosivi.

Nello specifico, i Carabinieri, dopo aver individuato un garage situato nella zona periferica del paese, in uso all’uomo, al cui interno vi era il fondato motivo di ritenere che potessero rinvenirsi armi e/o materiale esplosivo, hanno proceduto a una perquisizione del locale, nel corso della quale venivano rinvenuti, occultati all’interno di una busta in plastica, ordigni micidiali ad effetti esplosivi e precisamente cinque congegni esplosivi improvvisati del tipo bomba carta, di forma cilindrica, del peso di circa 130 grammi cadauno, oltre a cinque artifizi pirotecnici confezionati artigianalmente del peso complessivo di circa 50 grammi e nove stoppini passa fiamma.

A seguito di tale rinvenimento interveniva personale specializzato della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Bari – Artificieri Antisabotaggio. I militari, sulla scorta degli accertamenti effettuati rilevavano, in particolare, che i cinque ordigni esplosivi suindicati, così come assemblati, presentavano le caratteristiche di elevata potenzialità e “micidialità”, condizioni essenziali per procedere all’arresto in flagranza di reato secondo le disposizioni di legge.         

L’arrestato, dopo le formalità di rito veniva accompagnato presso la propria abitazione ove rimaneva agli arresti domiciliari, misura confermata dall’A.G. in sede di udienza di convalida.